Oasi Lipu di Massaciuccoli

Per gli amanti del birdwatching, della fotografia naturalistica o più semplicemente della natura lacustre esiste un luogo nel comune di Massarosa che è una vera e propria oasi.
Stiamo parlando della Riserva del Chiarone a Massaciuccoli. Comprensiva di 47 ettari, fu fondata nel 1979 con la nascita del Parco di Migliarino e S. Rossore. Nel 1985 fu affidata poi alla Lega Italiana Protezione Uccelli e da quel momento è conosciuta più comunemente come Oasi Lipu di Massaciuccoli. Il cuore di questo luogo è sicuramente il vasto lago costiero d’acqua dolce che si estende nella piccola frazione massarosese ed è delimitato da una vasta palude.

La visita, gratuita, si articola lungo un percorso di camminatoi a palafitte che si immerge tra i canneti a stretto contatto con la natura e giunge fino a 4 capanni di osservazione sempre ricchi di visitatori armati di macchine fotografiche e teleobiettivi. Due capanni si affacciano direttamente sul lago, permettendo di osservare e fotografare le specie che frequentano acque profonde come i cormorani e i falchi pescatori. I rimanenti due invece, si affacciano sui “chiari”: zone in cui l’acqua è bassa e fangosa, regno indiscusso degli uccelli trampolieri come gli aironi e i limicoli.

Per un’esperienza più completa e per aumentare le chance di ammirare il maggior numero di esemplari (la fauna è costituita da più di 300 specie diverse) vi consigliamo anche di fare un tour navigando sul lago. È possibile infatti noleggiare canoe o prenotare una visita in battello o con i piccoli barchini. La nostra scelta è ricaduta su quest’ultima alternativa decidendo per un’escursione di quasi due ore a bordo di piccole imbarcazioni dotate di un silenziosissimo motore elettrico.

Ciò permette di navigare attraverso canali e piccoli isolotti circondati dal rumore del vento tra i canneti e i richiami degli uccelli. Un’esperienza davvero unica che rende possibile osservare da vicino tantissime varietà di uccelli: dal piccolo beccaccino all’elegante Cavaliere d’Italia.

Prima di concludere la visita, davanti al parcheggio, si trova anche il museo naturalistico. Le dimensioni sono ridotte (3 stanze) ma racchiude al suo interno la riproduzione di tutti i tipi di ambienti lacustri presenti nella Riserva di Massaciuccoli. Il personale del museo è disponibile anche a spiegare tutto il lavoro di ricerca, monitoraggio e manutenzione (spesso ad opera di volontari) che rende possibile l’esistenza di una simile oasi.

Se passate da Massaciuccoli non esitate a visitare questa splendida riserva che in ogni stagione regala la vista di numerosi esemplari ed un esperienza davvero unica per grandi e piccoli.

The following two tabs change content below.
therealesuli

Ultimi post di therealesuli (vedi tutti)

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>