CASA PASCOLI E FORTEZZA DI MONTALFONSO

Un tour tra Castelvecchio Pascoli e Castelnuovo Garfagnana tra cultura e storia.

2 Ore 2 o più persone Foto Letteratura

Introduzione

Castelvecchio Pascoli, piccolo abitato della Garfagnana, ha un piccolo tesoro: vi è la casa e la tomba del poeta, autore e professore universitario Giovanni Pascoli.

La Fortezza di Montalfonso è un imponente struttura difensiva realizzata dall’architetto Antonio Pasi per Alfonso II d’Este. Due incredibili architetture del passato che possono sorprenderci e raccontarci un po’ della nostra storia.

Itinerario

I partecipanti visiteranno la casa, il giardino e la cappella contenente la tomba di Giovanni Pascoli, potranno ammirare la dimora completa di suppellettili, mobilio, ceramiche, vestiti che appartenevano tutti al grande poeta; dalla terrazza oltre ad ammirare il campanile e duomo di Barga potranno udire il suono delle campane che ispirarono la poesia "l'ora di Barga". Si proseguirà con la visita alla fortezza di Montalfonso, che dista circa 15 minuti in macchina. La passeggiata all'interno dell'imponente fortificazione voluta da Alfonso II D'Este vi riporteranno negli ultimi decenni del XVI secolo quando fu costruita a scopo difensivo.

Casa Pascoli

La casa acquistata dal Pascoli nel 1895 era una villa che apparteneva dei signori Cardosi-Carrara; questo fu possibile grazie alla vendita di cinque medaglie d’oro vinte ai concorsi di poesia latina di Amsterdam. Il poeta diceva spesso che grazie a Virgilio ed Orazio si poteva permettere “una bicocca con attorno un po’ d’orto e di selva”. La casa è museo dal 1953, per volontà della sorella Maria che la donò in seguito al comune di Barga. L’ultima erede di casa Pascoli riuscì a fare in modo che l’abitazione arrivasse a noi esattamente come alla morte del fratello. I due sono tutt’oggi seppelliti nella piccola cappella del piano terra.

Fortezza di Montalfonso

Su un rilievo poco fuori di Castelnuovo Garfagnana, si erge la fortezza di Montalfonso voluta dal duca Alfonso II d’Este per fornire alla città un rifugio sicuro e ben difeso in caso di attacco o assedio. Il progetto fu impegnativo e lungo per costruire una lunga cinta muraria (1300 metri), i sette baluardi collocati in modo asimmetrico a causa dell’impervio terreno. All’interno vi sono ancora sette edifici originali destinati alle truppe e agli uffici. Intorno alla fortezza è stato creato un percorso nel verde chiamato “sentiero dell’ Ariosto” che rende bene l’idea del progetto.

Punti forti: Due ore alla scoperta del passato: si potrà osservare come funzionava una cucina senza acqua e senza luce, quali erano le stoviglie e i mobili di cento anni fa, paragonare gli ambienti domestici e rassicuranti del poeta Pascoli con l’aspetto aspro e ben protetto della fortificazione di Alfonso d’Este che offre una vista invidiabile sulle colline delle Alpi Apuane, dell’Appennino e tutti i paesi confinanti con il ducato d’Este nel 1570.

Consigliato per gli appassionati di letteratura, fotografia, mobilio e libri antichi, appassionati di fortificazioni militari, per chi vuole fare una piccola escursione non troppo impegnativa.

E’ possibile fare una escursione di una giornata aggiungendo la visita a Castelnuovo Garfagnana (anche includendo la degustazione di prodotti tipici), Castiglione Garfagnana, Barga. Per i costi dei biglietti, contattare la guida.

Vuoi goderti quest'esperienza al massimo?

Contatta la guida che ti accompagnerà

I nostri tour sono studiati per essere svolti in completa autonomia, ma puoi sempre decidere di essere accompagnato da una delle nostre guide autorizzate.

Elena Benvenuti

Nata e cresciuta a Lucca, specializzata in tour con rievocazioni storiche e in tour eno-gastronomici in provincia.

Vedi la mia pagina su "welcome2lucca"

Potrebbe interessarti anche...

Alcuni nostri consigli sui tour simili a quello che stai visualizzando adesso

2/3 ore

Qualche ora a Barga…

Un tour per vedere tutte le attrazioni più famose ma anche quelle più nascoste di Barga

Vai al tour!
5 ore

Una passeggiata a Montecarlo con degustazione

Un tour che percorre le fasi della sua storia dal 1332 fino ai giorni nostri con degustazione finale.

Vai al tour!
Vedi tutti i nostri tour organizzati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>