PASSEGGIATA DI VIAREGGIO, IL SOGNO LIBERTY

Un tour sulla passeggiata di Viareggio alla scoperta dei suoi punti forti.

1,5 ore 2 o più persone Foto Architettura Liberty

Introduzione

Dietro le vetrine, le luci e i colori che rendono unica la Passeggiata di Viareggio si muovono le dinamiche linee dell’architettura liberty, lo stile dell’eleganza e della modernità.

Villini, stabilimenti balneari e teatri costruiti dopo il grande incendio del 1917 e firmati da nomi come Galileo Chini e Alfredo Belluomini saranno i protagonisti della passeggiata guidata.

Itinerario

La visita guidata prevede una passeggiata piacevole a Viareggio visitando il Caffè Liberty, Cinema Savoia, il Teatro Eden, il Bagno Nettuno, il Duilio 48, lo Chalet Martini, il Gran Caffè Margherita, il Bagno Balena, Villa Crastan Arrighi, il Villino Sofia, il Bagno Bertuccelli e Martinelli, il Palazzo delle Muse, il Villino Flora, il Kursaal, il Grand Hotel Royal, Villa Tina, il Villino Amor Vincit Omnia, l'ex-Hotel Excelsior e il Grand Hotel Principe di Piemonte.

Caffè Liberty, ex Caffè e Cinema Savoia

Ricostruito nel 1927, il Caffè e Cinema Savoia nasce dalla collaborazione di Alfredo Belluomini, architetto viareggino, Galileo Chini, artista e decoratore. Da non perdere: in facciata nei timpani si trovano una “C” e una “S” che si incrociano e stanno per Cinema/Caffè Savoia

Teatro Eden

Il teatro fu inaugurato il 26 luglio 1930 con la commedia “Il cardinal Lambertini”. Anche Totò si esibì qui. Dal 1936 è utilizzato come un cinema.

Bagno Nettuno

Il bagno Nettuno è uno dei bagni più antichi di Viareggio, risale al 1865: fu uno scandalo, perché era sia per uomini sia per donne.

Duilio 48

L’edificio è in puro stile liberty, purtroppo l’architetto è ignoto. Duilio 48 è il nome dell’emporio fiorentino che aprì qui una filiale. Si chiamava 48 perché vendeva tutto a 48 lire. L’imprenditore Joseph Siebzehner vendeva anche per corrispondenza, come se fosse l’antenato di Amazon.

Chalet Martini

Lo chalet Martini è l’unico superstite dell’incendio del 1917. La struttura in legno, progettata da Modesto Orzali, pare ricamata. All’interno sul soffitto ci sono le decorazioni di Tito Chini, lontano cugino del famosa ceramista.

Gran Caffè Margherita

Il Caffè è dedicato alla regina più famosa d’Italia: nello stesso periodo alla regina Margherita furono dedicate poesie (Carducci), ricette culinarie (il panforte senese e la pizza), strade e piazze… La struttura nasce dalla collaborazione di Belluomini e Chini nel 1928. La parte centrale era pensata come un passaggio al mare.
Da non perdere: le decorazioni a conchiglie incastonate nei pilastri e i soffitti interni.

Bagno Balena

La facciata dello stabilimento non ha niente da invidiare ad una cattedrale gotica. Nella vetrata del rosone è disegnato il cetaceo. L’arco dentellato e le pietre incastonate (in realtà è ceramica) rendono il complesso molto elegante.

Villa Crastan Arrighi

La villa, proprietà di una famiglia lucchese, fu costruita nell’Ottocento. Con la ricostruzione della Passeggiata negli anni ’30 la famiglia chiese al Chini di intervenire per stare al passo con la moda liberty.
Da non perdere: in facciata le maioliche con simboli del Rinascimento fiorentino: la tartaruga con la vela (“Festina lente”, simbolo e motto di Cosimo I) e due cupidi: uno bendato e uno con l’arco, con la scritta “gioco d’azzardo” “gioco d’amore”.

Villino Sofia

Anche il Villino Sofia è un villino ottocentesco rinfrescato dal Chini negli anni ’30. Putti e ghirlande di gusto rinascimentale decorano la parte alta, mentre la cornice marcapiano è scandita da cavalloni.

Bagno Bertuccelli e Martinelli

Il Bagno Bertuccelli e il bagno Martinelli sono bagni gemelli, anche se il primo è del 1931 e l’altro del 1928. Progettati dallo Studio Leonzi & Puccinelli, sono caratterizzati da cupole orientaleggianti “a squame”.
Da non perdere: quello che chiamo il “pesce caramella” proprio sotto il nome del bagno

Palazzo delle Muse

Il palazzo fu chiamato delle Muse perché finanziato da artisti. Nasce come Ospizio marino e poi adibito a colonia, scuola e infine biblioteca. Oggi ospita la GAMC, Galleria di Arte Moderna e Contemporanea.

Villino Flora

Nascosto tra hotel e palazzi di mole più potente, il villino flora si affaccia timido sulla strada. Il suo nome lo deve alla donna raffigurata nella finestra sopra la porta d’ingresso: Flora. Le maioliche sono del Chini, palesemente ispirato ad un altro grande del suo tempo, Gustav Klimt.

Kursaal

Oggi ospita appartamenti e uffici, ma il Kursaal nasce come Casinò alla fine dell’Ottocento, ma realizzato del tutto.

Grand Hotel Royal

Costruito nel 1926, il Grand Hotel Royal ha circa 114 ambienti e nelle torrette gli appartamenti. Le suite sono dedicate a Puccini, al Burlamacco e ad Ondina.

Villa Tina

Villa Tina oggi è un albergo che conserva ancora gli arredi originali.
Da non perdere: le vetrate delle finestre a pian terreno e il lampadario nella stanza ad angolo, visibile anche dalla strada

Villino Amor Vincit Omnia

Il villino è il primo intervento a Viareggio di Galileo Chini. In facciata è possibile leggere il nome del committente, Giovanni Brunetti, e i versi di Virgilio “Amor vincit omnia”. Si dice che la casa fu costruita dal Brunetti per trascorre del tempo con la sua amante…

Ex-hotel Excelsior

Letteralmente il suo nome significa “il superiore”. L’hotel è nato dalla vincente collaborazione di Alfredo Belluomini e Galileo Chini nel 1925. Nella lunetta sopra la porta, un’opera di Domenico Ghiselli.

Grand Hotel Principe di Piemonte

Il Grand Hotel Principe di Piemonte viene costruito nel 1921, portava il nome di Select Palace Hotel e era solo di due piani. Nel 1938 viene costruito lo stabilimento di fronte con caffè, piscina, cinema e teatro.

Vuoi goderti quest'esperienza al massimo?

Contatta la guida che ti accompagnerà

I nostri tour sono studiati per essere svolti in completa autonomia, ma puoi sempre decidere di essere accompagnato da una delle nostre guide autorizzate.

Annalisa Marraccini

Fiorentina, guida turistica, laureata in Scienze del Turismo. Una quadratura che unisce precisione e fantasia!

Vedi la mia pagina su "welcome2lucca"

Potrebbe interessarti anche...

Alcuni nostri consigli sui tour simili a quello che stai visualizzando adesso

2/3 ore

Alla scoperta della passeggiata di Viareggio

Non solo città di Carnevale, ma molto altro!

Vai al tour!
1 ora

Pietrasanta, la piccola Atene

Un tour nella città di Pietrasanta alla scoperta dei suoi punti forti

Vai al tour!
2 ore

Tour classico di Lucca

Un tour che tocca le mete più classiche e rinomate del centro storico di Lucca.

Vai al tour!
Vedi tutti i nostri tour organizzati

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>