A Camaiore, è possibile immergersi nella vita privata dell’artista Pablo Picasso immortalata in cinquanta scatti realizzati dall’amico fotografo David Douglas Duncan. È stato proprio lo stesso Duncan che nel 2015 ha donato la collezione fotografica alla città di Camaiore. 

La mostra fotografica è adesso visitabile presso la biblioteca comunale di Camaiore “Michele Rosi” situata all’interno di Palazzo Tori-Massoni in via Vittorio Emanuele, nel cuore del centro storico della città.

Gli scatti sono stati tutti realizzati durante gli anni della lunga amicizia tra il fotoreporter Duncan e il famosissimo Picasso. Le foto ritraggono attimi di vita quotidiana del pittore. Duncan racconta che vide Picasso per la prima volta nel 1957, quando si recò presso la casa laboratorio dell’artista a Cannes proprio per conoscerlo. La prima volta che lo vide, Picasso era nudo dentro la sua vasca da bagno e Duncan gli chiese il permesso di poterlo fotografare. Quello fu soltanto il primo di una lunga serie di scatti che ritrarranno Picasso in ogni sua sfaccettatura, sia sul lavoro che nei suoi momenti di relax, nel suo giardino, nel suo tempo libero in compagnia della moglie, dei suoi figli e dei suoi amici.

L’americano fotoreporter Duncan ha quindi il merito di aver atto conoscere al mondo intero la vita privata di Picasso e i suoi lati più nascosti.  Ma Duncan è stato difatti anche uno dei più importanti fotogiornalisti della storia, raccontando con le sue foto la Seconda Guerra Mondiale, la guerra in Corea e quella in Vietnam.

Se deciderete di andare a visitare la mostra fotografica su Picasso a Palazzo Tori-Massoni, non dimenticate di buttare un occhio anche sul palazzo stesso. La costruzione risale al XVI secolo ed ospita oggi, oltre alla biblioteca comunale, anche il Civico Museo Archeologico di Camaiore. Caratteristico del palazzo è il cortile interno circondato da un colonnato sormontato da una balaustra luogo dove è stata allestita la mostra fotografica Duncan-Picasso.

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>