Frazione del Comune di Capannori, in provincia di Lucca, Badia di Cantignano è collocata all’imboccatura della valle di Vorno, ai piedi dei monti Pisani, zona ricca di sorgenti d’acqua. Toccata da una variante della via Francigena grazie alla presenza di un famoso complesso abbaziale, Badia di Cantignano è stata per secoli un originale luogo di civiltà e religiosità, prima benedettina e poi camaldolese.

È immersa nel verde, circondata da antiche ville e fattorie, da boschi ed uliveti.

Fino a tempi recenti si parlava davvero poco di questa zona, ma due anni fa, in occasione di un invito a scoprire questo luogo meraviglioso, da parte dell’attuale parroco di Badia alle guide di Lucca di cui io faccio parte , ho avuto modo di apprezzare la chiesa con la sua antichissima storia che risale ai Romani, il suo ex convento oggi chiamato il Palazzo delle Cento Finestre, come pure i suoi dintorni in cui personaggi davvero singolari hanno gravitato.

La mia reazione spontanea ed entusiasta fu di far conoscere subito al mondo questo territorio, ma il tempo certe volte corre più veloce delle umane intenzioni ed eccoci qua due anni dopo, mi sono ritrovata ad una conferenza che parlava di nuovo di codesta località.

Questa volta erano presenti personaggi di spicco delle istituzioni pubbliche e private, studiosi e piccoli imprenditori. Come mai? Cos’è successo dalla prima alla seconda conferenza?

La piccola comunità guidata dal proprio parroco, Don Emanuele Andreuccetti, si è rimboccata le maniche per rendere vivo e far conoscere questo territorio.

Questa volta non ho voluto perder tempo e ho pensato di dedicare un progetto a Badia di Cantignano.

Sono convinta che per aver successo i progetti non si elaborano e non si portano avanti da soli. Ho coinvolto, blogger e giovani e dinamici imprenditori e più precisamente Welcome2Lucca e Tebikii; abbiamo ideato un progetto in 3 fasi ed abbiamo chiesto l’aiuto alla comunità, tramite Don Emanuele.

A partire da maggio fino a luglio 2019 ci saranno 6 articoli che parleranno della comunità di Badia di Cantignano, articoli corredati di video riprese ed interviste. Seguiranno visite guidate ed infine grazie ad un’innovativa applicazione, appassionati e curiosi locali, italiani e stranieri potranno effettuare un proprio itinerario in piena autonomia e con i propri tempi nei luoghi di cui si parlerà che includono anche l’Acquedotto di Lorenzo Nottolini ed il posto chiamato ‘Le Parole d’Oro’ entrambi poco distanti da Badia di Cantignano.

Dunque a presto, occhio agli articoli e buona lettura!

The following two tabs change content below.
Maria Curto
Sono guida abilitata, e abito a Lucca dopo aver viaggiato e vissuto in Europa ed in molte città d’Italia. M’innamoro sempre dei luoghi in cui decido di vivere ecco perché incanto spesso chi mi ascolta. Per visite in città o fuori potete contattarmi tramite il mio sito: www.mariacurto.com oppure (+39) 349 1332450
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Commenta l'articolo

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare i tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>