Io e gli zombie

Si è messo a scrivere a 43 anni. Prima, confessa, non annotava nemmeno la lista della spesa.

Poi l’ispirazione è arrivata e Roberto Piccinini, 54 anni di Porcari, ha presentato a Lucca Comics and Games 2019 il suo secondo libro. Dopo “Io e gli Zombie” del 2017, diventato poi anche un fumetto, ecco ”Il viandante”, viaggio in un’Italia post-apocalittica, entrambi editi dalla casa editrice EdiKIT.

Il Viandante
Il Viandante

Ma facciamo un passo indietro al primo libro ambientato proprio a Lucca; perché questa scelta?

Roberto dice “Avevo pensato all’America poi ho scelto Lucca la mia città che amo e conosco molto bene e che con la sua cerchia muraria integra di 4,2 chilometri mi offriva il giusto scenario dove ambientare la mia storia. Il resto è venuto da sé, invece di descrivere personaggi inventati ho preferito descrivere me, i miei familiari e amici”.

Il protagonista, Roberto, è costretto ad abbandonare la sua casa quando l’infestazione zombie è ormai in stato avanzato. Decide di andare a Lucca, la città più vicina, sperando di trovarla aperta e presidiata dalla Polizia o dall’Esercito. Quando vi arriva trova che tutte le porte d’ingresso della cinta muraria sono state chiuse e la città è assediata da un’orda di zombie. A quel punto non gli resta che cercare un modo per scalare le mura e unirsi agli eventuali sopravvissuti.

Anche il protagonista della storia si chiama Roberto? “Non è un caso – ammette l’autore – perché in questo personaggio c’è molto di me, del mio carattere e delle mie paure”.

Ma perché scegliere questo genere di storia? “Io non sono un grande amante dell’horror – risponde Roberto – ma questa storia ha scelto me per essere scritta”.

Gli Zombie: Fantasia o scenario possibile? “Penso che un’infestazione di zombie biologici, cioè mutati da un virus o un agente patogeno, sia più probabile di un’invasione aliena – afferma Roberto – quindi segnatevi in palestra e imparate a correre, sarà molto utile per mettere in salvo la pelle”.

Roberto dichiara che lavora in cartiera per vivere e scrive per passione.

“Una sensazione strana – spiega – davvero non avevo idea che fossi capace di scrivere un romanzo. Ho letto tanti libri di fantascienza e fantasy, gli zombie li guardavo solo nei film e il genere Horror non mi ha mai attirato. Ma come ho detto è la storia che ha scelto me.”

Il 3 novembre, a Palazzo Ducale, Roberto ha presentato anche la sua seconda opera, “Il Viandante”, e il numero 0 del fumetto “Io e gli Zombie”.

Io e gli Zombie, il fumetto
Io e gli Zombie, il fumetto

Il protagonista affronta un viaggio lungo, faticoso e denso di pericoli in un’Italia post-apocalittica, che lo porterà dall’Umbria in Toscana per scoprire le proprie radici e se stesso.

Roberto, se dovessi consigliare il tuo libro a un nuovo lettore: cosa gli diresti?

“Che è una storia di gente normale che si è ritrovata, da un momento all’altro, in una situazione che non ha niente di normale.”

“Di darmi fiducia e non fermarsi al titolo, di non leggere soltanto i romanzi di autori stranieri o quelli pubblicizzati dalle case editrici maggiori. Gli autori emergenti possono riservare piacevoli sorprese.”

The following two tabs change content below.
welcome2lucca
Welcome2lucca è il progetto dedicato a Lucca, ai lucchesi e ai turisti che visitano la nostra città. Nasce come mappa cartacea affiancata da questo portale e, grazie all'aiuto delle nostre guide abilitate e dalla nostra redazione, è sempre pronto a dare il consiglio giusto per vivere Lucca al meglio, sia come cittadino che come turista!
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>