Il Palio della Balestra a Lucca

Lucchese di nome e famiglia, anche se sono nata nella nebbia novarese, ormai l’appuntamento con la luminara fa parte di me. Vedere il centro storico illuminato dalle candele che incorniciano archi e finestre delle principali strade e piazze della città (ovvero il percorso della processione del Volto Santo, di cui sicuramente di parlerà più approfonditamente in un altro post), mi emoziona ogni volta.

Tutte le foto sono state scattate nel periodo pre-covid

Mio figlio è nato il 16 settembre e ricordo che quell’anno ero in Via Fillungo, arteria della città, quando passava la banda e sicuramente le vibrazioni dei tamburi e del mio cuore è arrivata fino a lui. Il mio punto preferito è la chiesa di San Michele in Foro, dove ogni ordine di colonnine brilla con i lumini e rievoca l’atmosfera del passato.

Tra i tantissimi appuntamenti del settembre lucchese, l’anno scorso portammo i bambini (di tre e sei anni) a vedere il Palio della Balestra Antica in Onore della Santa Croce, fu davvero emozionante e invito chi è appassionato di eventi storici ad andare a vederlo, appena possibile, Covid permettendo.

Tutte le foto sono state scattate nel periodo pre-covid

I protagonisti dell’evento arrivano accompagnati dalla banda, dagli sbandieratori e dal corteo storico, con dame e cavalieri in costume che si esibiscono in sfilate e balli medievali. L’atmosfera è davvero unica e i bambini rimasero incollati a vedere il tiro con la balestra, un’arma di una potenza impressionante, seguito dalle acrobazie degli sbandieratori.

Tutte le foto sono state scattate nel periodo pre-covid

Il Palio della Balestra è condotto da un giudice in costume, che spiega e vigila sull’andamento della gara, in una lingua arcaica, tutto in stile medievale.

L’evento è organizzato dalla Compagnia Balestrieri Lucca, che organizza anche altre competizioni durante l’anno, maggiori info sul sito: http://www.compagniabalestrierilucca.it.

Tutte le foto sono state scattate nel periodo pre-covid

Altri due appuntamenti interessanti sono l’Occhio di Lucca e la Gazzarra delle Artiglierie di Santa Croce, ovvero lo sparo di dodici colpi a salve il 14 settembre alle 12 (due colpi di cannone a salve, in concomitanza con le campane di San Frediano vengono sparati anche alla partenza della processione il 13 settembre alle ore 20). Mentre l’Occhio di Lucca è un segnale di fumo, inviato dal castello di Nozzano e rilevato dalla Torre delle Ore nel centro della città, per essere poi ritrasmesso alla Torre del Bargiglio a Borgo a Mozzano, chiamata appunto l’Occhio di Lucca, perché si trova in una posizione strategica, all’inizio della Garfagnana, in grado di controllare tutta la valle.

Tutte le foto sono state scattate nel periodo pre-covid
The following two tabs change content below.
Federica Bertolli
Famiglia e viaggi, arte, musica e cultura, cucina e salute. Questo blog nasce dal desiderio di condividere quello che ho imparato e che scopro ogni giorno per essere ancora più felice. Qui scrivo pensieri, approfondimenti, spunti di riflessione e curiosità. Vivo insieme a un uomo barbuto, due piccole pesti, un cane e due gatte.
Federica Bertolli

Ultimi post di Federica Bertolli (vedi tutti)

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>