Se la Terra fosse grande come una palla da basket, la Luna sarebbe una pallina da tennis. Con la medesima scala, solo sette metri e ventitre centimetri separerebbero la palla-grande dall’unico satellite-pallina da tennis perché la Luna dista da noi, più o meno 384.400 chilometri, trovandosi di fatto a circa 30 ‘Terre’ da qua, da noi ‘piccoli’ terrestri. E inoltre, del termine ‘lunatico’ ne vogliamo parlare? Sapete il motivo per cui, chi ha improvvisi momenti di periodica pazzia, viene in tal modo spiritosamente etichettato? Quanto c’entra la Luna in questo inflazionato modo di dire? E dei lupi mannari e delle credenze popolari del lontano Medioevo? La Luna piena è causa di bizzarrie o forse sono solo sciocche leggende? E’ vero che il sonnambulo si muove nelle notti di Luna piena? Bah…! No ma poi, la news dell’anno, di questo 2019: sapevate che la Cina è atterrata sul lato nascosto della Luna? Prima missione assoluta di discesa sul suolo di quella quasi sconosciuta faccia, il lato che non si mostra mai a noi terrestri…

E insomma, queste sono solo alcune delle simpatiche curiosità di cui abbiamo sorriso una sera a inizio agosto, quando con molto piacere mi sono trovata davanti a un interessato pubblico, tutti seduti a frescheggiare sotto le chiome dei pini di Libropolis (libreria estiva all’interno del Parco della Versiliana, Marina di Pietrasanta, https://www.lagazzettadiviareggio.it/notizie-brevi/2019/07/in-versiliana-apre-la-libreria-libropolis/ ) ad ascoltare l’esperienza di alcuni giovani scrittori – emergenti e non – che si sono cimentati nella stesura di undici racconti a tema superbamente lunare, raccolti in un volume dal chiaro titolo ‘Moon’.

L’opera è uscita a fine giugno per Lisciani Libri e riporta come prefazione qualche pagina scritta di pugno da Tito Stagno, lo storico presentatore RAI in persona, quello della diretta televisiva in mondovisione della notte del 20 luglio 1969.

Tito Stagno

Questa antologia scaturisce da un’idea e dalla passione per l’astronomia di Divier Nelli, noto autore di gialli nativo viareggino. Lui stesso ha curato nei minimi particolari e pure volutamente pensato l’uscita editoriale in un preciso momento di inizio estate, giusto in tempo per la celebrazione del cinquantesimo anniversario dell’allunaggio da parte degli americani Armstrong e Aldrin (Collins, il terzo astronauta in realtà come tutti sapranno non mise mai piede sulla crosta lunare, rimanendo ad attendere gli altri due sulla navicella base).

Assieme a me, il 7 agosto u.s., nello spazio ‘green house’ di Libropolis c’era Irene Baruffetti, attrice teatrale e operatrice presso il Planetario “Alberto Masani” di Marina di Carrara. Irene ha allietato la serata lunare con il caldo timbro della sua voce, leggendoci alcuni sapienti stralci tratti dai vari brani. Naturalmente erano presenti gli autori, sei degli undici totali, nello specifico, Manuela Bertuccelli, Monica Campolo, Fabiana Catani, Vittorio Simonelli, Stefano Fazzi e Raffaele Paolo Miniussi.

Per oltre un’ora, l’allegra ‘brigata’ di prosatori ci ha intrattenuto con cenni e curiosità sui loro personali racconti (senza spoileramenti, ovvio) e con generiche ma interessanti chiacchiere sulla Luna, rispondendo pure alle numerose domande del pubblico. E tra un passaggio di microfono e l’altro, il doveroso tributo al lavoro dei grandi assenti, gli altri cinque romanzieri impossibilitati a presenziare perché sparsi in giro per l’Italia (e non solo) e già conosciuti nel panorama letterario nazionale e internazionale per prolifiche bibliografie e meriti vari. Li elenco di seguito, indicando tra parentesi anche alcuni dei loro titoli editoriali più noti. Dunque, partiamo citando l’ideatore dell’esperimento antologico, il curatore nonché giallista Divier Nelli (‘Coma’, Gallucci Editore – ‘Il giorno degli orchi’, Guanda); lo storico Giulio Leoni, molto conosciuto anche all’estero con i generi mystery, noir, fantasy; l’ideatore del personaggio ‘Dante Alighieri- investigatore’ (‘I delitti della medusa, Tea – ‘L’occhio di Dio’, Nord Editore); la drammaturga, saggista e interprete Giada Trebeschi (‘Elisabetta allo specchio’, Aracne Editore – ‘Il vampiro di Venezia’, Oakmond Publishing ed altri ancora); il fiorentino Leonardo Gori, padre putativo del capitano dei Carabinieri Bruno Arcieri (altri titoli, ‘La nave dei vinti’, Tea – ‘Il lungo inganno’ con Divier Nelli, Hobby & Work – ‘Bloody Mary’ con Marco Vichi, Einaudi – ‘La città d’oro’, Giunti); e infine – ultimo ma non certo ultimo per sostanza e notorietà – il giornalista romano Mariano Sabatini, scrittore e autore di talk-show televisivi e programmi radiofonici di successo, (alcuni titoli di libri, ‘Trucchi d’autore, Nutrimenti – ‘L’inganno dell’ippocastano, Adriano Salani Editore – ‘Primo venne Caino’, Adriano Salani Editore).

Divier Nelli

Indico – in calce – alcuni link a video di promozione di ‘Moon‘ usciti di recente su radio e televisioni e, nel rinnovarvi l’appuntamento col prossimo numero autunnale della rubrica letteraria di W2L, vi lascio con un’unica ma sentita raccomandazione: che siate sostenitori o complottisti, andate subito a leggervi questo libro stellare! Il motivo è semplice, non vi annoierete con questi racconti da veloce lettura ma oltremodo accattivanti e motivatori. Eh no, qua non si perde il filo come potrebbe accadere con un ben più impegnativo romanzo. ‘Moon‘ si può leggere a puntate, ogni sera un autore diverso, ogni sera un genere diverso. E infatti ce n’è davvero per tutti i gusti! Si spazia dal fantasy allo storico al complottismo al racconto d’amore e struggimento, per arrivare a una piacevole sorpresa quasi sul finale: c’è pure la fiaba! Un vero tributo alla fantasia dell’autrice. Racconto che ha per protagonista… ma no, non è corretto, in questo articolo non ho rivelato alcun titolo né mi sono addentrata in alcuna specifica trama, pertanto mi fermo qua.

Sappiate solo che ‘Moon‘ nell’arco di un mese ha già raggiunto la terza ristampa.

Buona lettura, buona Luna, buon tutto.

***

Mariano Sabatini intervistato da Giancarla Paladini

The following two tabs change content below.
Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Commenta l'articolo

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare i tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>