Garmugia lucchese

Oggi, vi presento la ricetta della Garmugia, una delle pietanze tradizionali della cucina povera lucchese.

Ingredienti (per 6 persone)

  • 150 gr di carne macinata.
  • 150 gr di pancetta magra, tagliata a dadini.
  • 200 gr di fave fresche, sgusciate.
  • 200 gr di pane toscano casalingo, raffermo.
  • Un litro e mezzo di brodo di carne.
  • 3 cipolle novelle tritate.
  • 1 tazza di piselli freschi.
  • 5 carciofi freschi, tagliati a fette sottili.
  • Un mazzo di asparagi, puliti e tagliati a pezzetti.
  • Un bicchiere di vino bianco secco.
  • Sale, pepe, olio.

Preparazione della garmugia

Pulite le cipolle, tagliatele a fette sottili e fatele cuocere in olio caldo. Aggiungete la pancetta e la carne macinata. Fate rosolare. Bagnate con del vino e fate evaporare. Mettete tutte le verdure già tagliate ed aggiustate di sale e pepe. Fate cuocere, a fuoco molto basso, per circa 10 minuti, girando spesso per non far attaccare le verdure sul fondo. Aggiungete il brodo caldo. Cuocete a fuoco basso ancora per 30 minuti, assaggiando se le verdure siano cotte. Se lo fossero, aggiustate il brodo di sapore, mettete un filo d’olio e togliete dal fuoco. Accendete il forno e mettete a tostare il pane, tagliato a piccoli cubetti. Lo porterete, a parte, in tavola ad accompagnare la zuppa. Potete anche mettere il pane in una zuppiera e versarci sopra il brodo con le verdure, oppure gustarla senza pane.

In mancanza del pane toscano, potete usare il pane a cassetta, tagliato a cubetti e passato in padella a rosolare, con olio, o burro.

The following two tabs change content below.
Pola Belluomini

Pola Belluomini

Pola Belluomini

Ultimi post di Pola Belluomini (vedi tutti)

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>