Suonano i rintocchi ad un ritmo regolare,
come quando si fa l’amore.
D’improvviso sul Fillungo
vedi svettar
la torre civica delle ore,
dotata d’un orologio
dal meccanismo perfetto,
che come il battito
di un cuore sano
non sgarra mai
di un minuto
e dal quale non sentirai
mai uno scampanio
sprecato invano.
Salendo su per
le sue anguste scale
un mancamento
ti assale.
Raggiungendo la sua sommità,
assaporerai panorami mozzafiato a volontà.
Da lì potrai ammirar
tutta Lucca,
nella sua sfolgorante bellezza.
È come donna che non si trucca,
perché è già stupenda
nella sua spontanea
naturalezza.
Di ritornar in questa terra
avrai la certezza.

The following two tabs change content below.
Giovanni Parensi

Giovanni Parensi

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

1 Commento

  1. Avatar

Commenta l'articolo

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare i tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>