Tu, dimora
di così alto lignaggio,
per gioco ti sei prestata
a quel burlone
del Marchese del Grillo,
che ha usato
il tuo balcone
per mettere in atto
del vil popolino
il suo dileggio.
Un grande Albertone
ha reso lustro
al tuo blasone.
Ha fatto conoscere al mondo
quando sei fotogenico.
Per quel memorabile film
hai fatto da sfondo magnifico.
I tuoi giardini
saranno al più presto
lo scenario invitante
per l’apertura
di un prestigioso ristorante.
Tra i tuoi proprietari
troviamo valenti
mastri birrai
e medici prudenti.
All’interno
dei tuoi giardini
vi è un trionfo
di giochi d’acqua
e statue sublimi.
All’interno
delle tue segrete stanze
collezioni di mobili d’epoca
e strumenti medici d’eccezione.
Alcuni di loro
son serviti
anche quando
a Santa Gemma
vi era da far auscultazione.
Il visitator
che dentro di te
il suo piede avrà portato,
uscirà con animo
felice e rinfrancato
per tutta la meraviglia
che avrà osservato.
Nel suo cuore
un ricordo prezioso
rimarrà celato.

The following two tabs change content below.
Giovanni Parensi

Giovanni Parensi

Giovanni Parensi

Ultimi post di Giovanni Parensi (vedi tutti)

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Commenta l'articolo

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare i tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>