Guglielmo Pannunzio Via dell'Arancio

Guglielmo Pannunzio è stato un avvocato e giornalista di origini abruzzesi, padre di Mario, fondatore de Il Mondo. Figlio di un Consigliere della Corte d’Appello, spirito democratico e liberale, inizia a collaborare con diverse testate giornalistiche come vedremo più avanti.

La Vedetta, Il Progresso, Nuovo Giornale e L’ Epoca sono i principali quotidiani sui quali Pannunzio scrive. Affronta diverse tematiche tra cui il diritto per i mutilati di guerra, ad esempio. Da inviato in Russia per l’Epoca racconta la società e i suoi problemi come la fame e il disagio con particolare attenzione al passato zarista. Ma informazioni di stampo militare rivelate al giornale per cui lavora, lo fanno arrestare a Minsk.

IL PROGRESSO, il settimanale democratico lucchese fondato nel 1876 dal giurista Francesco Carrara.

Di ritorno in Italia fonda a Roma La rivista dei Soviet al cui interno pubblica un supplemento intitolato Bollettino dell’Agenzia Radiotelegrafica Italo-Russa.

Con l’avvento del fascismo Guglielmo Pannunzio è costretto a lasciare Lucca per Roma insieme alla moglie Emma e i figli Sandra e Mario. La Bernardini è una credente cattolica e proviene da un antico casato nobile lucchese.

È in via dell’Arancio che l’avvocato subisce un’aggressione da parte di un gruppo fascista. La Questura di Lucca lo invita dunque a partire e a lasciare il centro storico.

Nella Capitale Guglielmo continua a svolgere le sue attività dedicandosi alla stesura di un libro. Qui entra in contatto con Piero Gobetti il quale lavora a una recensione nella quale cita anche il nome del giornalista.

Villa Pannunzio a Vallebuia. Qui la famiglia trascorreva l’estate.
The following two tabs change content below.
Chiara Grassini

Chiara Grassini

Chiara Grassini

Ultimi post di Chiara Grassini (vedi tutti)

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Commenta l'articolo

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare i tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.