Ogni anno a Lucca la festa patronale è scandita da diversi appuntamenti che hanno luogo nei giorni immediatamente precedenti e successivi della ricorrenza del 12 luglio: San Paolino.

La manifestazione prende il nome di “I Giorni di San Paolino” ed è organizzata direttamente dall’ufficio cultura del Comune di Lucca, con la collaborazione dei numerosi gruppi di rievocazione storica della provincia, ed in particolare la Compagnia Balestrieri Lucca, Contrade San Paolino, Historica Lucense e Sbandieratori Città di Lucca.

Il primo appuntamento è con la Luminara, nata con Contrade San Paolino nel 1994, in programma la sera dell’11 Luglio: un corteo storico attraversa Via San Paolino addobbata a festa con le bandiere delle Contrade e torce, fino a raggiungere Piazza San Martino in cui i diversi gruppi di sbandieratori e musici si esibiscono. Sempre in piazza ha luogo l’estrazione dell’ordine di tiro dei balestrieri per la competizione del giorno successivo, seguendo i canoni dell’antico Ordo Pro Balistarii.

Si prosegue quindi il 12 Luglio, con il Palio di San Paolino in Piazza San Martino, dove i balestrieri cittadini, suddivisi in terzieri, cercheranno di effettuare il miglior tiro sul bersaglio chiamato corniolo (un fusto di legno lungo 50 centimetri) ad una distanza di 36 metri utilizzando potenti balestre da banco. La competizione viene riproposta dal 1972 grazie alla Compagnia Balestrieri Lucca. La serata è sempre allietata da altri spettacoli di musici e sbandieratori, fino ad arrivare al verdetto finale e la premiazione del vincitore, a cui sarà assegnato, fino al prossimo palio, un collare che lo contraddistinguerà in tutte le altre competizioni cittadine.

Altra serata all’insegna delle rievocazione è quella della Parata di Bandiere di San Paolino, promossa dagli Sbandieratori Città di Lucca e a cui prendono parte anche altri gruppi di sbandieratori provenienti da tutta la toscana. Il pubblico non può che rimanere colpito dagli spettacoli di destrezza con le bandiere al ritmo dei tamburi, sempre in Piazza San Martino.

Grazie poi all’associazione Historica Lucense, in diversi momenti della giornata e per più giorni, viene rievocato il miracolo attribuito a San Paolino con la Gazzarra delle Artiglierie, sparando una serie di colpi a salve dalla cannoniera del Baluardo di San Donato, utilizzando delle riproduzioni di pezzi di artiglieria risalenti alla seconda metà del XV secolo perfettamente funzionanti.

The following two tabs change content below.
Giovanni Toraldo
sono nato a Lucca, di giorno lavoro come sviluppatore software mentre la sera e i weekend divento un temibile balestriere in grado di colpire una moneta da 2 euro a 36 metri di distanza. Da circa 3 anni faccio parte dell’associazione di rievocazione storica Contrade San Paolino, mi occupo della comunicazione su web e social, scrivo articoli sugli eventi organizzati dall'associazione e del reclutamento delle nuove leve.
Giovanni Toraldo

Ultimi post di Giovanni Toraldo (vedi tutti)

Ti è piaciuto questo contenuto? Condividilo con tutti!

Commenta l'articolo

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Puoi utilizzare i tag HTML e gli attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>